Decrescita o barbarie

copertinaTitolo: Decrescita o barbarie
Autore: Paolo Cacciari
Editore: Carta
Formato: PDF
Pagine: 184

Download PDF (231 download)

Alla fine la crisi è venuta. E non sarà una parentesi. Questo libro delinea una possibile uscita dalla recessione globale attraverso un capovolgimento dei paradigmi della modernità. Una rivoluzione economica (la decrescita) e politica (la non violenza attiva) che già vivono nell’arcipelago dei movimenti di resistenza comunitaria, in quelli delle donne e delle nuove generazioni, e che attende un appuntamento con le lotte per la liberazione del lavoro dal giogo produttivistico. La “critica dello sviluppo” non può non andare insieme a un progetto politico di autogoverno. E viceversa.

VN:F [1.9.18_1163]
Giudizio: 10.0/10 (9 voti)
VN:F [1.9.18_1163]
Link funzionante? +2 (basato su 4 voti)
Decrescita o barbarie, 10.0 out of 10 based on 9 ratings
Please follow and like us:
CategoriesSenza categoria
  1. Alberto says:

    “La vera libertà di un individuo non è quella che si esprime nelle preferenze di acquisto, ma nel riuscire a sottrarre risorse e tempo ai meccanismi del mercato e a «tenerle per sé», a esclusivo vantaggio della realizzazione della propria personalità”. Credo che questa frase esprima perfettamente il valore e l’attualità di questo meraviglioso saggio di Cacciari. Non solo il modello della crescita infinita non è sostenibile: non è nemmeno il modello in grado garantire la felicità degli individui.

  2. Lorenzo says:

    Ma perché quando si cerca di scaricare si viene mandati su un sito (semplicissimus) da cui, a dispetto del nome, non si capisce come ottenere il testo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *