Aldo Moro: i verbali

FavoriteLoadingAggiungi alla libreria

Titolo: Aldo Moro: Il Partito Democratico vuole la verità
Autore: AAVV
Editore: PD
Formato: PDF
Pagine: 398

Download PDF (704 download)

Dalla prefazione:
Sono passati 36 anni dal 16 marzo 1978, data del rapimento di Aldo Moro e dell’omicidio dei cinque uomini della sua scorta in via Fani a Roma.
Lo stesso dicasi per il 9 maggio 1978, quando, a Roma, in via Caetani, fu ritrovata la Renault rossa con il corpo senza vita del Presidente della Democrazia Cristiana.
L’omicidio di Aldo Moro, per la drammaticità dell’evento e per i lunghi 55 giorni di agonia, ma anche per la divulgazione che ha avuto grazie ai media, è senza ombra di dubbio un evento straordinario ed unico nella storia della Repubblica Italiana.
Su Aldo Moro e la sua vicenda umana e politica sono stati scritti oltre mille libri. Sono stati pro- dotti diversi film e girati una infinità di documentari e servizi giornalistici.
Si sono svolti cinque lunghissimi processi.
Il Parlamento nel 1979 ha realizzato la Commissione parlamentare d’inchiesta sulla strage di via Fani, sul sequestro e l’assassinio di Aldo Moro e sul terrorismo in Italia e la Commissione parlamentare d’inchiesta sul terrorismo in Italia e sulle cause della mancata individuazione sui responsabili delle stragi nel 1992, 1994, 1996, 2001.
I lavori di queste Commissioni hanno prodotto una trentina di Relazioni ed oltre 150 volumi.
Una quantità immensa di documenti dai quali, purtroppo, nonostante gli anni intercorsi, non emerge ancora la completa verità sull’intera vicenda.
Abbiamo, pertanto, ritenuto giusto ed opportuno realizzare una sintesi di questo enorme lavo- ro, al fine di consentire una facile lettura dei passaggi più significativi ed importanti.
La sintesi è stata curata senza alterare minimamente il senso globale del lavoro e riportando sempre e solo fedelmente passi del lavoro acquisito.
Nessuna manomissione o aggiunta è stata effettuata e nella sintesi sono sempre state riportate fedelmente le dichiarazioni originali.
Avvertiamo i lettori che le sintesi riportate sono state ridotte ed unificate, sempre nell’ambito della stessa risposta o dichiarazione.
Analogamente ogni dichiarazione o relazione è anticipata dalla indicazione della o delle pagi- ne degli atti ufficiali e della data, in modo da consentire al lettore di poter effettuare un facile riscontro sugli originali.
Nei dibattiti di Commissione il nome del soggetto audito è riportato per intero nel titolo, attraverso il solo cognome nel corpo del testo.
I componenti la commissione hanno per intero cognome, nome, ruolo istituzionale e partito di appartenenza.
Consigliamo di leggere gli atti rispettando l’ordine cronologico.
A tal proposito informiamo il lettore che può aversi l’impressione di ripetizioni. Così non è, perché gli stessi episodi o sono raccontati da persone diverse, oppure hanno i successivi che presentano novità rispetto ai precedenti.
In coda alla documentazione, per un positivo inquadramento storico del periodo del rapimento 1
e dell’omicidio di Aldo Moro, alleghiamo l’ultimo intervento di Moro ai Gruppi Parlamentari DC del 28 febbraio 1978 che, giustamente, è considerato il suo testamento spirituale e politico.
In ultimo riportiamo la Proposta di legge n. 1843 a firma degli onorevoli Giuseppe Fioroni, Gero Grassi, Roberto Speranza ed altri 90 deputati avente ad oggetto: “Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro”.

VN:F [1.9.18_1163]
Giudizio: 0.0/10 (0 voti)
VN:F [1.9.18_1163]
Link funzionante? 0 (basato su 0 voti)