Faust

FavoriteLoadingAggiungi alla libreria

copertinaTitolo: Faust
Autore: Johann Wolfgang von Goethe
Editore:LiberLiber
Formato: PDF
Pagine: 217

Download PDF (2975 download)

Johann Wolfgang von Goethe ha lavorato al suo Faust per sessant’anni, dal 1772 al 1831, costruendo un’opera monumentale che consacra il suo autore come il massimo scrittore di lingua tedesca e imprimendo il suo personaggio nell’immaginario collettivo come simbolo dell’anima moderna.
L’opera fu scritta in tre momenti successivi: l’Urfaust, scritto tra il 1773 e il 1775, influenzato dalle rappresentazioni del Faust di Christopher Marlowe a cui il giovane Goethe aveva assistito sotto forma di teatro delle marionette (vedi Faust per il personaggio storico). L’Urfaust appartiene culturalmente alla corrente letteraria tedesca dello Sturm und Drang e venne pubblicato, con alcune aggiunte, nel 1790 sotto il nome di Faust. Ein Fragment.
Più tardi (1808) pubblicò un ulteriore seguito, che già ricade nella corrente letteraria del classicismo, Faust. Erster Teil (Faust. Prima parte): nel prologo in cielo Mefistofele (il diavolo) scommette con Dio che riuscirà a portare alla perdizione l’integerrimo medico-teologo Faust; così gli appare promettendogli di fargli vivere un attimo di piacere tale da fargli desiderare che quell’attimo non trascorresse. In cambio avrebbe avuto la sua anima. Il diavolo così gli fa conoscere la giovane Gretchen (Margherita), la quale si innamora perdutamente di Faust, inconsapevole del fatto che lo slancio (in tedesco Streben) che ispira Faust è nient’altro che il dominio della materia e la ricerca del piacere.
In Faust. Zweiter Teil (Faust. Seconda parte, 1832) la scena si allarga per celebrare l’unione tra letteratura classicistica e mondo classico, simbolicamente Faust che viene sedotto da Elena di Troia. In seguito, preso da nostalgia, Faust si stabilisce in un appezzamento costiero, applicandosi costantemente per bonificare la zona. Al momento della morte, Mefistofele reclama la sua anima, che però sale al cielo per il suo costante impegno a favore del bene e della società. Nel finale, un angelo spiega il motivo per il quale Faust è stato salvato: la sua continua aspirazione all’infinito.
L’opera ebbe un successo straordinario grazie anche alla piena comprensione da parte dell’autore dell’anima moderna, protesa verso ideali sempre più elevati ed il dramma diventa un compendio non solo del sapere filosofico ma anche degli ideali politici, morali ed estetici: fra i suoi appassionati lettori si può citare Lenin che portò con sé solo questo libro durante il suo esilio in Siberia. Il nazismo, invece, ebbe un rapporto più complesso con l’opera: Hitler dichiarò di non stimare per niente Goethe, tentando addirittura di epurarlo dalla storia della letteratura tedesca. Alla fine, però, prevalse la ragion di stato e non osò procedere contro un tale mostro sacro.

VN:F [1.9.18_1163]
Giudizio: 6.0/10 (3 voti)
VN:F [1.9.18_1163]
Link funzionante? 0 (basato su 4 voti)
Faust, 6.0 out of 10 based on 3 ratings